sabato 17 marzo 2018

OFFERTE DI VIAGGIO SUPER VANTAGGIOSE

Specialista nella vendita privata di viaggi di lusso online, Voyage Privé offre ai propri membri l'opportunità di prenotare indimenticabili vacanze nelle più belle destinazioni del mondo.


VOYAGE PRIVE'

LA MEDITAZIONE CAMMINATA


La tecnica di meditazione camminata permette di svuotare la mente dai propri pensieri durante lo spostamento del corpo, secondo un processo che ci permette di arrivare a destinazione con la mente più lucida rispetto a quando abbiamo iniziato.
Il primo a praticare questo tipo di meditazione è stato lo stesso Buddha, che percorreva a piedi nudi le varie regioni dell’India, in solitudine o accompagnato da una fila di seguaci che si univano a lui durante il tragitto.
La meditazione camminata è un ottimo metodo per disciplinare la mente aumentando il benessere psicofisico, migliorando la capacità di concentrazione, aiutandoci a ritrovare il buonumore ed accrescendo la percezione di noi stessi.

Esercizi utili per iniziare a meditare camminando


Comincia in casa, lontano da occhi indiscreti che potrebbero imbarazzarti e farti perdere la concentrazione. Bastano solo 20 minuti: i primi 10 per capire il meccanismo ed assimilarlo ed i successivi per la pratica vera e propria.
Se lo spazio ed il tempo lo permettono, ti consiglio di farlo all'aperto, in giardino, e di provare sia scalzo che con le scarpe. 
  • Parti con i piedi paralleli ed alza un piede in modo lento e sicuro. Portandolo in avanti, ripeti mentalmente la parola avanzare.
  • Appoggia prima il tallone e poi l’intera pianta del piede, facendo esperienza delle sensazioni che ti arrivano a contatto col suolo, e ripeti nella tua testa la parola toccare.
  • Mentre sposti il peso del corpo sul piede in “esplorazione”, ripeti mentalmente la parola spingere.
  • Alzando l’altro piede comincia a percepire l’equilibrio raggiunto e ripeti mentalmente la parola stare.
Puoi poggiare il tallone e poi la pianta e proseguire così per quanto tempo vuoi o ti è necessario.
La pratica è la chiave in questa tecnica di meditazione: non lasciarti scoraggiare se i primi tempi ti accorgerai che i pensieri ti distraggono dalle percezioni del camminare. Lasciali scorrere via senza alimentarli con altre preoccupazioni, e pian piano ti accorgerai che percepire i tuoi passi diventerà una necessità della tua mente. Saprai apprezzare di più il suolo, la terra, gli elementi che ti circondano, anche se si tratta di strade, asfalto o edifici. E camminare diventerà un meraviglioso processo meditativo.

venerdì 2 febbraio 2018

Analizza la crescita

L’unico elemento di validazione di un processo è la crescita, non importa quale sia la sua entità, ciò che conta è registrare una progressione nel percorso che si sta facendo. Il momento della verità è quello in cui si ricongiungono i 2 piani di una strategia: quello a lungo termine e quello a breve termine del giorno dopo giorno.
Raffaele Gaito

Anche i ragazzi possono iniziare un'attività imprenditoriale